Cos’è Android?

Android è oggi il sistema operativo più usato su smartphone,tablet, smartwtch e svariati dispositivi mobili, in ogni parte del mondo.

Inizialmente sviluppato dalla Startup Android Inc., acquisita nel 2005 da Google, si basava sulla versione 2.6 del kernel Linux, il famoso sistema operativo open source. La sua presentazione ufficiale, sotto il marchio Google, avvenne il 5 novembre 2007.

In questi ultimi anni, il sistema operativo ha fatto passi da gigante nel miglioramento della propria qualità, sia per numero di applicazioni, sia per servizi integrati, come l’assistente vocale Google Assistant, servizi proprietari come Google Maps perfettamente integrati nel sistema e tanto altro ancora.

Se qualche anno fa si diceva fosse complesso da utilizzare, oggi non è più così e, anzi, il suo funzionamento è davvero semplicissimo anche per chi non è particolarmente a suo agio con i dispositivi tecnologici.

Tra i suoi punti di forza, rispetto alle soluzioni dei concorrenti, c’è senza dubbio il fatto di essere basato su una struttura open source e la possibilità di personalizzarlo con moltissime applicazioni, in grado di rispondere alle più diverse esigenze, dal lavoro al divertimento.

Proprio per questo motivo, Android è disponibile sulla maggior parte dei telefoni di oggi, soprattutto perché ogni produttore può utilizzarlo e personalizzarlo a piacimento per le proprie necessità. In pratica, l’unico telefono che non ha Android ma un altro sistema operativo è l’iPhone.

Inoltre le App per Android sono numerosissime ed in continua crescita e gli sviluppatori che si dedicano a questo sistema operativo sono sempre più numerosi. In molti casi le App, pensate originariamente per altri sistemi operativi, vengono proposte anche su Android e, inoltre, è possibile scegliere tra tantissime applicazioni nate appositamente per questo sistema.

Ultime versioni di android

Come detto prima, dalla presentazione avvenuta nel 2007 sono state rilasciate tante nuove versioni di questo sistema operativo. La versione attualmente in corso è Android 9.0 Pie e fondamentalmente è quella che troverete su quasi tutti gli smartphone lanciati nel corso del 2019. Nel corso dell’anno verrà rilasciata la Developer Preview di Android Q (probabilmente la versione 10.0) che debutterà poi nel corso dell’estate sui Google Pixel 2, 2 XL, 3 e 3 XL e a seguire sugli smartphone Android One e gli smartphone top di gamma.

Anche se ormai quasi tutti gli smartphone vengono lanciati con Android 9.0 Pie a bordo potreste trovare diversi smartphone con a bordo Android 8.1 Oreo. Tra questi sicuramente troverete i vari smartphone Android entry level (ossia di fascia di prezzo inferiore ai 100 euro) e quelli che fanno parte del mondo Android Go. Questi ultimi sono dispositivi che vengono rilasciati sul mercato con 1 GB di RAM e 8/16 GB di memoria interna. Questo progetto è nato per i mercati emergenti ma ci sono diversi smartphone della categoria che sono arrivati in Italia come Nokia 1 e Nokia 2.1. Questo genere di smartphone è poco indicato all’utenza che fa dello smartphone un uso intenso, ma qualora doveste acquistarne uno come secondo smartphone nel 2019 potreste ritrovarvi Android 8.1 Oreo Go Edition a bordo.

La futura versione Android Q, invece, porterà con sé alcune novità molto interessanti. Una di queste è la Dark Mode, ossia la tanto attesa modalità scura che permetterà agli smartphone con display OLED di risparmiare batteria. Questa versione di Android arriverà su tutti i Google Pixel (dalla seconda generazione in avanti) e su tutti gli smartphone Android One lanciati nel 2018. Alcuni di questi ultimi potrebbero partecipare al programma Android Developer Preview, dato che lo scorso anno Google ha deciso di estendere questa possibilità anche ad altri smartphone oltre ai Pixel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *