Amazon Echo: guida alla scelta

Amazon Echo oltre ad essere una serie di altoparlanti smart, sono il cuore del sistema smart home Alexa (scopri cosa puoi fare con Amazon Alexa). I vari modelli sono differenti non solo per la forma e per la qualità audio, ma anche per le diverse funzioni che possono espletare. Ciascun dispositivo ha poi diverse generazioni (in Italia abbiamo la seconda generazione, non la prima, mentre Echo Dot arriva già alla terza, ma sono costantemente aggiornati), che migliorano sostanzialmente le caratteristiche tecniche rispetto alle generazioni precedenti: di seguito una panoramica per conoscere le differenze principali della famiglia dispositivi Amazon Echo disponibili in Italia.

Amazon Echo

amazon echoE’ il dispositivo di base, con Alexa, che consente di sfruttare tutte le funzioni dell’assistente vocale di cui abbiamo parlato sopra. Dal punto di vista musicale è dotato di un doppio altoparlante (Woofer da 76 mm e tweeter da 20 mm ) con processore dolby. E’ l’ideale per la riproduzione in un ambiente di dimensioni medie quali ad esempio il salone di un appartamento. Il design è elegante e le dimensioni non sono proibitive, quindi Amazon Echo può diventare benissimo un elemento d’arredo.

Amazon Echo Dot

amazon echo dot
E’ uguale ad Amazon Echo, ma più piccolo e leggermente meno costoso. Non ci sono particolari differenze rispetto al precedente dal punto di vista dei comandi che si possono impartire ad Alexa. La differenza invece c’è dal punto di vista della riproduzione musicale in quanto Echo Dot essendo più piccolo ha un solo altoparlante e quindi la potenza musicale sarà più bassa rispetto a quella che troviamo con Echo. Questo dispositivo è ideale per ambienti di ridotte dimensioni, quale ad esempio camere da letto, camerette, studi, cucine, .. ecc.

Amazon Echo Spot

amazon echo spot
A differenza di quanto visto finora questo dispositivo è dotato di display. Come dimensioni e capacità musicale è simile ad Echo Dot. Le funzioni sono sempre quelle di Alexa con l’aggiunta però della possibilità di vedere video e di effettuare videochiamate.

Amazon Echo Plus

amazon echo plus
E’ un dispositivo più grande, ma la differenza non sta solo nella qualità dell’audio ma nell’integrazione con lo standard ZigBee, che le altre due varianti non hanno: quali i vantaggi dell’Hub Zigbee?

Intanto spieghiamo cos’è Zigbee: è un protocollo di comunicazione, cioè va visto come un linguaggio che permette di far comunicare apparecchiature che parlano la stessa lingua. Anche Amazon Alexa può essere visto come un protocollo di comunicazione: infatti gli Amazon Echo possono interagire solo con i dispositivo compatibili con Alexa (quindi parlano la stessa lingua).

ZigBee a livello è uno standard molto diffuso nel campo della domotica wireless, avere un Hub integrato in Amazon Echo Plus permette di integrare nel sistema Alexa dispositivi ZigBee che potresti già avere in casa o non ancora disponibili per lo standard Alexa.

Inoltre, con Amazon Echo Plus non c’è bisogno della configurazione dei dispositivi perché Alexa fa tutto da sola. E’ sufficiente chiederle, a voce, di collegarsi ai dispositivi nella zona in cui si trova ed essa (previo inserimento di codici di sicurezza, per ovvi motivi) li configurerà da sola, saltando di fatto la fastidiosa fase di configurazione. Il prezzo è un po’ più alto degli altri speaker, ma ne può valere la pena se la nostra intenzione è di avere una casa “smart”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *