Adattatori e splitter HDMI

Dopo aver analizzato nel dettaglio tutto ciò che riguarda la tecnologia HDMI (leggi la guida) ed essere giunti alla conclusione che il cavo HDMI sia indispensabile per avere la migliore qualità di trasmissione possibile in questo articolo andremo a prendere in considerazione due strumenti che potrebbero risultare utili o addirittura indispensabili nel momento in cui si andrà a configurare il collegamento tra un dispositivo (console o riproduttore multimediale) e una TV (o un monitor). Parleremo di adattatori e splitter HDMI e dopo una breve introduzione per chiarire il loro scopo andremo ad analizzare varie situazioni d’uso, e come vedremo di adattatori HDMI ce ne sono davvero tanti.

1. Adattatori HDMI: cosa sono e quando servono?

Come tutti gli adattatori lo scopo di questi strumenti è quello di rendere possibile a due dispositivi di interfacciarsi pur non essendo stati originariamente pensati per una possibile comunicazione. Come vedremo nel corso dell’articolo la maggior parte degli adattatori HDMI sono pensati per rendere possibile la comunicazione tra un dispositivo che supporta la tecnologia HDMI come una console o un box multimediale e uno che non è in grado di farlo (monitor e TV principalmente).

Effettivamente fatta eccezione per alcune console di vecchia generazione e qualche caso particolare più recente come la Nintendo Wii, quasi tutte le console utilizzano questa tecnologia, anche perché ormai gli standard audio e video sono molto alti e quindi la tecnologia HDMI è perfetta per garantire la corretta gestione di contenuti a 1080p o in 4K. Per questo motivo è fondamentale procurarsi un cavo HDMI in grado di ricevere ed elaborare correttamente il segnale.

A volte però il problema non è il cavo HDMI e non è la console, bensì il dispositivo a cui dovrà essere collegata. Le moderne Smart TV sono, ovviamente, fornite di una o anche più porte HDMI, ma non tutti utilizzano una tv di ultima generazione per cui è più probabile avere una sola porta HDMI (e in questo caso eventualmente potrebbe servire uno splitter HDMI, strumento di cui parleremo più avanti nel corso dell’articolo) o in casi un po’ più estremi non avere nessuna porta HDMI a disposizione.

Lo abbiamo analizzato nella guida ai cavi HDMI (QUI PUOI METTERE NUOVAMENTE IL LINK): per usufruire del migliore segnale audio e video la tecnologia HDMI è fondamentale. Per cui anche se potrebbe essere possibile effettuare un collegamento diverso magari con i vecchi cavi audio/video, con il cavo coassiale, ecc. è meglio non rinunciare alla tecnologia HDMI e munirsi di un adattatore HDMI. Ora analizzeremo varie situazioni che ci porteranno a scegliere un diverso tipo di adattatore.

2. Tipi di adattatore HDMI

Esistono diversi tipi di adattori, qui di seguito troverai quelli di maggior utilizzo.

2.1 Adattatore da HDMI a Scart e viceversa

Questo tipo di adattatore ha uno scopo ben preciso: rendere possibile il collegamento tra un dispositivo munito di una porta HDMI e di una vecchia tv che oltre ad esserne priva è munita di una presa scart.

Grazie a questo adattatore, quindi, è possibile visualizzare contenuti ad alta definizione anche su dispositivi che non sarebbero in grado di supportarli. Ovviamente il discorso relativo alla qualità è sempre relativo al tipo di sorgente: il fatto di poter collegare un box multimediale 4K ad una TV dotata di tubo catodico non vuol dire che vedremo i contenuti nella stessa qualità che avremmo su una smart TV 4K Oled di ultima generazione. In linea di massima questo adattatore può risultare utile per un utilizzo più basico, come ad esempio il collegamento di un dongle HDMI come Chromecast ad una TV priva di una porta HDMI.

C’è poi anche un secondo tipo di utilizzo: qualora non ci siano porte HDMI a sufficienza sulla propria TV e si abbia la necessità di collegare più dispositivi, magari un decoder per la Pay TV, una console da gioco e anche un box multimediale, si potrebbe optare per un adattatore da HDMI a scart. Questa potrebbe essere una soluzione pratica per quanto riguarda la comodità ma probabilmente non è la scelta migliore per preservare la qualità della trasmissione dei dati.

Ecco alcuni adattatori da HDMI a scart che potreste acquistare su Amazon:

1) Ozvavzk Convertitore HDMI a SCART Adattatore Composito Video HD

Questo adattatore si contraddistingue per un ottimo rapporto qualità/prezzo, certificato da una media di 4,4 punti su 5 su circa 170 recensioni su Amazon. Questo adattatore è fornito di un ingresso HDMI e di un’uscita SCART. Attenzione: NON supporta il procedimento inverso da SCART ad HDMI. Questo significa che dovrete collegare il vostro dispositivo multimediale all’ingresso HDMI di questo adattatore e collegare l’uscita SCART dell’adattatore alla presa scart della vostra TV.

2) AMANKA Convertitore da SCART a HDMI Adattatore Audio Stereo HD Video Composito

Nel caso aveste bisogno di effettuare un collegamento da da SCART ad HDMI, l’adattatore di Amanka può fare al caso vostro. In quali casi potreste aver bisogno di questo adattatore? Ad esempio, per collegare il vostro vecchio videoregistratore ad una TV priva di presa SCART. Esattamente come il modello Ozvavsk c’è solo un ingresso e un’uscita quindi fate molta attenzione in fase di acquisto per evitare di acquistare l’adattatore sbagliato.

2.2 Adattatore da HDMI a VGA e viceversa

L’adattatore da HDMI a VGA è un dispositivo dal costo irrisorio (su Amazon ne trovate diversi a circa 10 euro) che vi permetterà di evitare l’acquisto di un nuovo monitor o comunque di interfacciare una console o un box multimediale dotato di una porta HDMI ad un dispositivo che utilizza solo una porta VGA.

A livello di qualità vale più o meno lo stesso discorso fatto con l’adattatore da HDMI a SCART e quindi non ci si può aspettare una qualità superlativa della riproduzione multimediale, ma c’è da dire che in questo caso il tipo di utilizzo potrebbe non richiedere una qualità eccelsa.

Si, perché fondamentalmente un adattatore da HDMI a VGA può essere utilizzato per un proiettore o una lavagna magnetica e quindi si presterebbe ad un uso anche diverso rispetto all’uso ludico.

Ad ogni modo ecco un paio di prodotti che potrebbero esservi utili tra i tanti disponibili su Amazon:

1) AUKEY Adattatore HDMI a VGA 1080P Full HD Convertitore HDMI Maschio a VGA

Aukey è un marchio decisamente rinomato nel campo della tecnologia ed è specializzato nella produzione di cavi e di accessori. Questo adattatore HDMI ha più di 950 recensioni con una media molto positiva, supporta definizioni fino a 1920 x 1080 ad una frequenza massima di 60 Hz (max) e 1600 x 1200 per monitor HD o proiettori. Si tratta di un prodotto molto apprezzato su Amazon per il rapporto qualità/prezzo: costa meno di 10 euro ed offre ampia compatibilità. L’azienda dichiara la compatibilità con PC, laptop, Ultrabook, lettore multimediale Roku, Smart TV Box e altri dispositivi con interfaccia HDMI (non compatibile con Mac, PS4). La porta VGA femmina in uscita può essere collegata a un proiettore, HDTV, monitor e altri dispositivi.

2) UGREEN Adattatore HDMI VGA Femmina Maschio Trasmette Contemporaneamente Audio e Video 1080P

Rispetto ai normali adattatori da hdmi maschio a vga femmina come quello della Aukey visto prima, l’adattatore UGREEN si presenta con una porta hdmi femmina e una porta vga maschio. Come si evince dalla descrizione del prodotto per il collegamento richiede un cavo HDMI maschio maschio (non incluso nella confezione). Questo strumento può essere particolarmente utile, ad esempio, per collegare la Chromecast ad un vecchio monitor sprovvisto di porta HDMI. Un altro elemento importante di questo dispositivo riguarda la possibilità di trasmettere contemporaneamente audio e video grazie alla porta audio da 3.5mm. Anche in questo caso fate molta attenzione perché come con gli adattatori da HDMI a scart c’è un solo ingresso e una sola uscita quindi controllate bene le porte a disposizione sui vostri dispositivi prima di effettuare l’acquisto.

2.3 Adattatore da HDMI a S-video e viceversa

In questo caso l’adattatore da HDMI a S video è uno strumento che probabilmente in Italia servirà ad un numero veramente ristretto di persone, per vari motivi che ci illustra anche la stessa Wikipedia:

● i segnali S-Video vengono convogliati tramite connettori a 4-pin mini-DIN. Tale connettore è stato introdotto sul mercato a partire dal 1987.
● L’S-Video è comunemente utilizzato negli USA ed in Giappone, trovandosi in televisori, lettori DVD, videoregistratori e console per videogiochi. Gran parte dei connettori uscita TV (TV out) sulle schede grafiche dei PC è S-Video anche in Europa, dove lo standard S-Video non ha avuto un impatto significativo, a causa della preferenza per il segnale RGB, qualitativamente migliore.
● L’S-Video può essere trasmesso anche attraverso la connessione SCART.

Come ci illustra bene Wikipedia con questi tre punti, il segnale S-Video non è propriamente indicato per chi fosse attento alla qualità della trasmissione. Ad ogni modo sul mercato non è difficile trovare degli adattatori.

1) LiNKFOR Convertitore RCA Composito S-video a HDMI 1080P Convertitore Video Componente Maschio

Questo adattatore convertirà Il Segnale AV e Il Segnale Video S-Video e i Segnali Audio Stereo FL / FR In Segnale Video o Audio HDMI. A chi potrebbe servire? Chi l’ha comprato su Amazon lo ha trovato utile per collegare un vecchio PC ad un proiettore, o per collegare un lettore dvd ad una TV sprovvista di presa scart. Ma come dicevamo prima la qualità audio/video è abbastanza scadente per cui considerate questo collegamento come ultima opzione praticabile.

2) Convertitore HDMI a S-video, Portta HDMI RCA Converter – HDMI a AV o CVBS Composite / S-Video Convertitore Adattatore V1.3 con Cavo RCA e Cavo S-video

Rispetto al prodotto di LINKFOR qui le porte sono invertite: abbiamo una porta HDMI in entrata e una porta S-Video in uscita. E anche in questo caso non si possono fare le operazioni inverse quindi prima di acquistare l’uno o l’altro valutate bene il prodotto giusto per le vostre esigenze.

2.4 Adattatore da HDMI a DVi e viceversa

“La Digital Visual Interface è un’interfaccia, ovvero un apparato hardware in grado di trasmettere un segnale video. Si trova spesso su computer, televisori e videoproiettori che richiedono video ad alta definizione. Attraverso di essa il segnale video viene inviato al monitor in forma digitale, quindi tendenzialmente meno soggetta ai disturbi rispetto al predecessore VGA”. E così in sole tre righe Wikipedia ci spiega cos’è DVI e dove si trova.

Ed effettivamente su Amazon la maggior parte delle persone che acquista un adattatore da HDMI a DVI lo fa per la necessità di collegare un dispositivo con porta HDMI ad un monitor sprovvisto sia di porta VGA che di porta HDMI.

1) AmazonBasics Cavo adattatore DVI-HDMI (ultimo standard)

In questo caso ci viene incontro direttamente Amazon con un cavo della linea Amazon Basics che ci permette quindi di avere un ottimo rapporto qualità/prezzo: questo adattatore costa meno di 7 euro ma nonostante ciò dispone di connettori dorati.

2) AmazonBasics – Adattatore da HDMI a DVI-D

Di tutti gli adattatori citati in questo articolo fino a qui, questo è l’unico bidirezionale, ossia con uscita DVI e ingresso HDMI, così come con ingresso HDMI e uscita DVI. Inoltre questo oltre ad essere un prodotto Amazon Basics è anche un prodotto Plus e quindi viene spedito insieme a qualsiasi ordine idoneo superiore a EUR 19. Il prezzo è inferiore ai 5 euro e viene fornito in un bundle di due elementi, ma è disponibile anche in una confezione da 4.

Adattatore da mini HDMI/micro HDMI a HDMI

Quando si parla di porta HDMI pensiamo tutti al classico connettore tipo A con i suoi 19 pin. In realtà esistono anche il connettore HDMI di tipo C e il connettore HDMI di tipo D, identificati rispettivamente come mini HDMI e micro HDMI.

La porta mini HDMI è possibile trovarla su fotocamere e videocamere, mentre la porta micro HDMI fino a qualche anno fa veniva inserita anche in alcuni smartphone e tablet. L’arrivo sul mercato di tecnologie come DLNA/Miracast e dei dongle HDMI come Google Chromecast hanno reso quasi inutili queste porte, ma qualora aveste un vecchio dispositivo con questa porta potreste acquistare un adattatore da micro HDMI ad HDMI per collegare ad esempio un vecchio tablet (magari talmente vecchio da non essere compatibile con la funzione di mirroring del display tramite Google Chromecast).

1) AmazonBasics – Cavo ad alta velocità micro HDMI su HDMI

Questo adattatore funziona con HDTV, fotocamere e videocamere digitali, lettori MP3 e altri dispositivi HDMI. Si tratta di un prodotto Amazon Basics e quindi ha un costo irrisorio (circa 5 euro). Potrebbe sembrare scontato, ma a quanto pare non lo è, viste le tante domande che si trovano su Amazon, e quindi è meglio specificarlo: la porta micro HDMI non ha nulla a che fare con la classica porta micro USB che si usa per ricaricare lo smartphone. Solo pochi smartphone (e oltretutto di vecchia data) come BlackBerry Z10, Z30, ecc, possedevano una porta micro HDMI. Se avete uno smartphone di ultima generazione, con tutta probabilità non avete a disposizione una porta HDMI.

2) InLine 18332 Adattatore HDMI

Questo adattatore è pensato per il collegamento da mini HDMI a HDMI. Si tratta di un prodotto Plus di Amazon e quindi viene spedito insieme a qualsiasi ordine idoneo superiore a EUR 19. Nonostante il prezzo molto basso presenta dei connettori dorati.

Adattatore da USB a HDMI

Chiudiamo la sezione dedicata agli adattatori HDMI con gli adattatori da USB a HDMI. Nel corso di questa guida abbiamo preso in considerazioni diversi adattatori pensati per poter interfacciare dispositivi ultra tecnologici con hardware di vecchia generazione, ma in questo ultimo caso parliamo di un adattatore che potrete utilizzare con il vostro smartphone top di gamma acquistato di recente.

Perché acquistare un dispositivo del genere? Fondamentalmente per trasferire sulla TV in salotto o su un monitor i contenuti presenti sul vostro smartphone. Certo, potreste svolgere questa operazione comodamente con una Google Chromecast, ma con un adattatore del genere potreste effettuare il mirroring del vostro schermo senza dover utilizzare la vostra connessione Internet.

Ci possono essere anche altri utilizzi che potrebbero richiedere l’utilizzo di questo strumento come il collegamento tra un Macbook e una TV. Vediamo allora alcuni adattatori che potrebbero essere utili tra quelli presenti su Amazon:

1) CHOETECH USB C HDMI Adapter, (4K@60Hz) Tipo C a HDMI Cavo HDMI Adattatore per iPad PRO 2018, MacBook PRO, MacBook, MacBook Air, Galaxy S10/S9/S9+/S8/Note 8, Mate 20/30/P20/P30/P30 PRO, Surface Book 2

Il produttore di questo adattatore ha inserito già nel titolo su Amazon la lista di dispositivi compatibili e come potete notare tutti dispongono di una porta USB Type-C. Attenzione però: NON tutti gli smartphone con porta USB Type-C sono compatibili, perché questo adattatore non supporta l’USB tipo-C di smartphone e tablet che utilizzano la tecnologia con MHL o SlimPort invece della modalità alt DP. Per cui fatta eccezione per i Samsung di ultima generazione questo adattatore è pensato soprattutto per il collegamento da tablet a PC/TV.

2) USB3.0 to HDMI, USB 3.0 a HDMI, adattatore da USB a HDMI, HD 1080P video grafica cavo adattatore per portatile HDTV TV PC Windows 7/8/10, (no Mac & Vista) Nero

Nel caso non aveste a vostra disposizione un notebook o un tablet Apple bensì un PC con sistema operativo Windows allora trovarete utile questo secondo adattatore dotato di un’interfaccia USB 3.0 e retrocompatibile con USB 2.0. Attenzione però: questo adattatore supporta la risoluzione HD fino a 1920 x 1080 SOLO tramite interfaccia USB3.0. Tramite porta USB 2.0 la risoluzione massima che si può raggiungere è di 800 x 600.

3. Splitter HDMI: cosa sono e quando servono?

E dopo aver parlato dei tantissimi adattatori HDMI in commercio, ora prendiamo in esame un’altra categoria di dispositivi: gli splitter HDMI.

Cos’è uno splitter? Quando dovremmo utilizzarlo? Ebbene, uno splitter HDMI serve fondamentalmente a “sdoppiare” il segnale di uscita da una porta HDMI per poter visualizzare i contenuti multimediali su più dispositivi. Un esempio: possiamo collegare un lettore dvd all’ingresso dello splitter HDMI per avere poi 2 TV da collegare alle uscite dello splitter.

Scegliere lo splitter giusto è fondamentale perché sdoppiare un segnale video senza perdita di qualità non è una cosa facilissima. Oltretutto quando si acquista uno splitter bisogna fare molta attenzione alla risoluzione massima supportata e in alcuni casi il prezzo potrebbe salire notevolmente, soprattutto nei casi in cui servono più di due uscite e il mantenimento della qualità originale (Full HD o 4K).

Di seguito vedremo alcuni splitter HDMI che potete trovare su Amazon:

1) Musou 4K Splitter HDMI 1 Input 2 Output Sdoppiatore HDMI

Ad oggi questo splitter risulta essere il più venduto su Amazon nella categoria splitter satellitari. Secondo l’azienda questo splitter può essere utilizzato per l’home theater, negozi TV, mostre, video conferenze, ecc. Le recensioni sono molto positive in media, soprattutto per i contenuti Full HD 1080p. Qualche utente, invece, ha lamentato qualche difficoltà per quanto riguarda i contenuti 4K, ma rimane uno dei più apprezzati e venduti anche grazie ad un prezzo molto basso, l’ampia compatibilità con i vari dispositivi e il supporto di quasi tutti i formati audio più diffusi.

2) AUKEY Splitter HDMI 1 Ingresso 4 Uscite 3D 4K Amplificatore 1 X 4

Questo splitter costa meno di 20 euro, è un prodotto Aukey che è un sinonimo di qualità per quanto riguarda cavi e accessori, ed è in grado di distribuire un segnale HDMI in entrata in 4 segnali HDMI in uscita senza perdita di segnale. Aukey garantisce la corretta trasmissione del segnale HDMI (fino a risoluzione 4K) a lunga distanza fino a 15 metri.

3) ESYNiC 1080P 60M HDMI Extender con 2 Porta HDMI Splitter Loop

Avete la necessità di collegare due dispositivi molto distanti fra loro (fino a 60 metri)? Allora questo splitter HDMI farà al caso vostro dato che è in grado di convertire il segnale HDMI e trasferirlo ad una distanza fino a 60 metri tramite segnale IR. Il prezzo è un po’ più elevato ma è comunque inferiore ai 50 euro.

E siamo così giunti alle conclusioni finali. Come avete potuto notare il mercato ci offre diversi adattatori e splitter HDMI di alta qualità a prezzi davvero irrisori. Ma soprattutto abbiamo visto come anche nei casi più difficili (ossia nei casi in cui ci siano attacchi di vecchia generazione come Scart e VGA) con una spesa media inferiore ai 20 euro è possibile sfruttare appieno la tecnologia HDMI anche con dispositivi che non la supportano nativamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *