Telecamere Arlo

Arlo è uno dei marchi di videocamere più interessanti tra quelle presenti al momento sul mercato.

Si tratta di un insieme di prodotti, tutti di base molto simili tra loro, che condividono caratteristiche di base e che si differenziano, poi, nelle funzioni avanzate.

Di base si tratta di videocamere che si contraddistinguono per essere completamente wireless, quindi per non avere né una connessione cablata per la connessione ad internet, da dove è possibile vedere le registrazioni in tempo reale, né per la connessione all’alimentazione, infatti queste telecamere vengono caricate solo con le batterie, che hanno una durata media che va dai tre ai sei mesi.

Questo consente di poterle lasciare ovunque sia a disposizione una connessione ad internet, senza la necessità nemmeno della corrente elettrica.

In questo articolo cercheremo di fare una panoramica su questi prodotti, le similitudini e le differenze tra i diversi modelli Arlo al momento disponibili sul mercato.

Le videocamere Arlo: caratteristiche comuni

Le videocamere Arlo condividono tra loro essenzialmente il software, e la possibilità di vedere in tempo reale quello che stanno riprendendo. Di seguito abbiamo raccolto le caratteristiche più importanti.

  • La possibilità di vedere in tempo reale le riprese: poiché le videocamere sono connesse ad internet, attraverso l’applicazione del produttore è possibile vedere in tempo reale quello che viene ripreso, anche da diverse videocamere in contemporanea.
  • La rilevazione dei movimenti e dei suoni: aprire l’applicazione per vedere cosa vede la telecamera è utile, ma le videocamere, se stanno riprendendo qualcosa di fisso, ci avvertono nel caso in cui rilevassero dei suoni anomali oppure nel caso dovessero riprendere qualcosa che si muove; così sarà possibile aprire l’app e controllare.
  • I video mostrati saranno salvati in cloud per sette giorni, ed avremo la possibilità di scaricarli per salvarli sullo smartphone, qualora ne avessimo necessità. Potremo rivedere le registrazioni per giorno e orario scelto. E’ inoltre possibile, a pagamento, aumentare i giorni di salvataggio oppure aggiungere più di cinque videocamere per abitazione.
  • Per risparmiare la batteria, è utile che le telecamere non riprendano sempre, ma solo quando non siamo in casa. A questo proposito è possibile programmare, da smartphone, gli orari automatici di attivazione, in modo da evitare un’inutile spreco di batterie;
  • Sono impermeabili, il che (con le eccezioni di Arlo Q Plus ed Arlo Baby, videocamere specifiche per gli interni) consente di installarle anche fuori, sotto la pioggia, senza rischiare danni.

Le videocamere di sicurezza Arlo: modelli e prezzi

Le videocamere Arlo proposte sono diverse, e con caratteristiche che le differenziano: di seguito è possibile scegliere quella che più si adatta alle nostre esigenze.

1. Arlo base

La prima videocamera di cui parliamo è la prima ad essere stata immessa sul mercato.

Ha essenzialmente le caratteristiche di cui abbiamo parlato sopra, cioè è completamente Wireless e funziona con l’alimentazione a pile. Per il controllo dei dati, viene fornita con un gateway che si collega alla porta Ethernet del modem (per la trasmissione dei dati su internet).

Da notare che questo modello registra il video ma non l’audio, per cui non è adatta alla rilevazione dei rumori. E’ uno dei modelli più economici.

2. Arlo Pro

Arlo Pro può essere vista come l’evoluzione della videocamera Arlo, che è stato presentato solo pochi mesi dopo l’uscita del primo modello.

Le differenze fondamentali sono le batterie, che in questo caso non sono più le classiche pile ma delle batterie ricaricabili che si possono intercambiare, e poi il campo visivo, che aumenta (a circa 130 gradi) e il gateway, che pur presente è diverso dal precedente, e si caratterizza per la presenza di una sirena, che può suonare qualora venissero rilevati movimenti fuori casa (per avvertire chi si trova all’interno dell’edificio).

Questo modello ha anche la possibilità di registrazione dell’audio in ingresso in uscita.

3. Arlo Pro2

Arlo Pro2 continua le migliorie introdotte con i precedenti modelli, e migliora sostanzialmente due caratteristiche: da un lato la risoluzione, che con questo modello diventa FullHD, contro l’HD (720p) del modello precedente, dall’altro una serie di migliorie software.

Tra queste, la possibilità di rilevare solamente i movimenti in un certo campo visivo, ignorando gli altri (ad esempio, un ramo che si muove attivando le notifiche), oppure la funzionalità di pre-buffering, che riesce a recuperare i secondi registrati subito prima della rilevazione del movimento, così da non perdere nulla della registrazione.

Le altre caratteristiche sono invece pressoché uguali, e anche il Gateway è lo stesso di Arlo Pro.

4. Arlo Pro3

Altra miglioria della stessa serie, Arlo Pro3 mette a disposizione altre caratteristiche avanzate che consentono di vedere ancora meglio quello che la videocamera riprende.

Le differenze fondamentali stanno nella presenza di un riflettore, una luce esterna, attivabile in automatico oppure manualmente (da smartphone) che consente di vedere video anche notturni a colori, oltre che con il classico bianco e nero. Inoltre si aumenta ancora di più il campo visivo, che si porta a 160 gradi, e aumenta anche la qualità dei video, che diventa 2K.

Le altre funzioni sono quelle descritte per Arlo Pro2.

5. Arlo Ultra

Arlo Ultra è l’ultimo modello attualmente disponibile, e il più avanzato, tra le videocamere di questo produttore.

Anche in questo caso si hanno delle migliorie software rispetto ad Arlo Pro3, con un hardware che è molto simile al modello precedente, così come la durata della batteria.

La novità più interessante è la possibilità di registrare video 4K, che permette anche, vista l’alta risoluzione, uno zoom automatico sull’area in cui viene rilevato il movimento. Aumenta anche il campo visivo, che arriva al momento a 180 gradi, da lato a lato della telecamera.

Il gateway rimane invece lo stesso dei dispositivi precedenti, con le funzionalità di allarme e di registrazione dell’audio che, tuttavia, qui diventa HD.

6. Arlo Q Plus

Arlo Q Plus è un modello che si differenzia dagli altri per una caratteristica fondamentale: è una videocamera cablata.

Si tratta di un prodotto pensato per la sicurezza degli interni, ma in particolare delle aziende; per questo motivo lo storage non è online, bensì locale, così che le registrazioni di sorveglianza, se lo vogliamo (l’online è comunque disponibile) rimangano private.

L’alimentazione è fatta via cavo, e questo permette di tenerla accesa tutto il giorno e tutti i giorni senza timore che la batteria si possa scaricare. Essendo collegata ad internet anche tramite Ethernet, in base alle necessità, questo modello può non aver bisogno del gateway, ma solo della connessione alla rete.

La qualità della registrazione è simile a quella di Arlo Pro2, sia per qualità del video che per possibilità di registrare l’audio.

7. Arlo Baby

Altra variante di Arlo Pro2, ma pensata specificamente per l’interno, e in particolare per il monitoraggio dei bambini, è Arlo Baby, caratterizzata da un design molto particolare.

La differenza fondamentale con le Arlo classiche sta nel fatto che si tratta di una videocamera non impermeabile, non adatta all’esterno, e nella presenza di una comunicazione a due vie, con l’audio che viene sia registrato che riprodotto.

In questo modo dall’app è possibile parlare con il bambino, ricevere avvisi in caso di rumori (pianto), ma anche di mettere della musica per tranquillizzarlo mentre siamo in un’altra stanza. E’ presente anche in riflettore con luci multicolore per la notte.

8. Arlo Go

L’ultima videocamera di cui parliamo è Arlo Go, un modello “completo” dal punto di vista dell’indipendenza dai cavi.

Si tratta infatti dell’unico modello di Arlo completamente autonomo che si può inserire anche dove non c’è una connessione ad internet. Questa videocamera ha infatti una connessione LTE, quindi è sufficiente che sia presente una rete telefonica (quella che ci permette di navigare su smartphone) per poterla lasciare anche in un ambiente abbandonato, come un casolare di campagna.

Le batterie sono interne, ed è presente una scheda SD che permette di lasciare in locale tutte le registrazioni che potranno poi essere visualizzate in seguito.

E’ presente anche un altoparlante a due vie, che ci consente di comunicare con chi si trova dall’altra parte, tramite smartphone.

La qualità dell’audio e del video è quella di Arlo Pro2, ma abbiamo il vantaggio che la videocamera non deve rimanere nei pressi di un modem wireless per la connettività.

Queste le migliori telecamere Arlo: se vuoi scoprire alternative visita la sezione videosorveglianza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *