Smart Home con Alexa: quanto mi costa?

La domotica ha rivoluzionato il modo di percepire le abitazioni. Maggior sicurezza, maggior controllo, maggior risparmio. Tutto ciò offre il mondo della domotica domestica. Se a questo aggiungiamo che, stando a stime recenti dell’Osservatorio Nazionale CasaDoxa, in cima alla lista delle priorità della maggioranza degli italiani c’è la casa, possiamo ben capire le motivazioni dietro lo straordinario successo dei sistemi domotici.

Se ancora non conosci questo ambiente, oppure stai per comprare casa o anche, semplicemente, intendi farti un’idea dei costi che potresti affrontare rivoluzionando la tua abitazione, l’articolo presente fa al caso tuo. Andremo infatti a simulare il costo di un sistema domotico completo che permetta di trasformare una comune abitazione in una vera e propria Smart Home, sostenuta dall’assistente virtuale Alexa. Non solo gli ormai conosciutissimi dispositivi Echo quindi, ma anche illuminazione intelligente, riscaldamento, prese elettriche e impianto di sicurezza.

Per comodità, prenderemo ad esame una casa così composta: salone, cucina, 2 camere da letto, corridoio e 2 bagni.

1. Amazon Echo come hub del sistema

amazon echo altoparlanti smart
Partiamo dagli smart speaker Alexa, che fungeranno da hub centrale.

Nel salotto, il punto focale dell’abitazione, posizioniamo un Amazon Echo, l’altoparlante intelligente appartenente alla prima tornata di smart device del colosso dell’e-commerce. Passiamo in cucina, dove la presenza di uno schermo potrebbe essere senz’altro bene accetta per visionare ricette, video o dare un’occhiata alle notizie del giorno. Ecco dunque che fa il suo ingresso l’Amazon Echo Show 5, uno degli ultimi arrivati della gamma Echo. Ci spostiamo nelle due camere da letto, in cui sistemeremo i compatti, ma sempre efficienti, Amazon Echo Dot. Eviteremo di collocare smart speaker all’interno dei due bagni e nel corridoio. In quest’ultimo caso, in particolare, la presenza di un device Echo sarebbe del tutto superflua.
Ricapitoliamo e facciamo una stima dei costi.

  • salotto → Amazon Echo (100€)
  • cucina → Amazon Echo Show 5 (90€)
  • 2 camere da letto → Amazon Echo Dot (2 x 60€)

Costo totale smart speaker: 310€.

Si tratta di un costo generico che prende in esame il costo pieno dei device. Approfittando delle offerte che si presentano ciclicamente sui vari store, i prezzi potrebbero infatti essere inferiori. Teniamo inoltre a mente che non è necessario comprare tutti gli Echo insieme, bensì il loro acquisto può esser tranquillamente diluito nel tempo.

Altra nota: se siete già in possesso di un altoparlante o di una soundbar, potrete optare nell’ambiente per un semplice Echo Input, con cui rendere smart la vostra cassa, oppure integrare con un Echo Sub.

2. Illuminazione smart

lampade led smart compatibil alexa
Arriviamo all’illuminazione, perché anche l’occhio vuole la sua parte, letteralmente. Avere per casa un sistema di illuminazione intelligente, infatti, può fare la differenza. Lampadine colorate, timer per gestire l’accensione e lo spegnimento delle luci, impostazione di determinate gamme di colore e intensità adatte per ogni occasione, sono solo alcuni dei pregi delle lampadine smart.

Tenendo a mente la conformazione della casa usata per la nostra simulazione, ci rendiamo conto di aver bisogno di almeno 7 lampadine, una per ciascun ambiente. Adotteremo delle lampadine smart di tipo RGB, ovvero di lampadine la cui colorazione può esser cambiata a proprio piacimento, naturalmente compatibili con Alexa.

  • salotto, cucina, 2 camere da letto, 2 bagni, corridoio → lampadine smart (7 x 30€)

Costo totale illuminazione: 210€.

Anche in questo caso si tratta di una stima generica. Il prezzo delle lampadine smart è infatti molto variabile. Possiamo ad esempio optare per lampadine meno costose, come le LOFTer (circa 14€), oppure sforare la cifra presa in esame acquistando, ad esempio, delle NOVOSTELLA (circa 34€).

3. Smart plug o prese wifi intelligenti

prese smart wifi amazon alexa
Ovvero, le prese intelligenti con connettività WiFi utili per collegare i vari dispositivi ed elettrodomestici della casa.

Partiamo dal salone, in cui supponiamo di aver bisogno di almeno 2 prese intelligenti da collocare nella zona TV e per collegarvi una piantana, ad illuminare l’angolo lettura. In cucina, almeno in un primo momento, utilizzeremo ancora 2 smart plug con cui connettere due piccoli elettrodomestici di uso comune. Per quanto riguarda la zona notte, posizioneremo una presa intelligente per camera, per collegarvi piccoli device che necessitano di ricarica o una lampada da comodino. Come nel caso degli Amazon Echo, trascureremo i bagni e il corridoio.

Ricapitoliamo:

  • 2 salone, 2 cucina, 2 camere da letto → smart plug (6 x 30€)

Costo totale prese intelligenti: 180€.

Abbiamo accennato ad una impostazione momentanea. Con il tempo infatti potremo pensare di aggiungere una presa smart in cucina oppure di togliere quella in una delle camere da letto.

4. Sicurezza domestica

telecamera dome qzt alexa
Nodo fondamentale capace di far pendere l’ago della bilancia in favore dei sistemi domotici. La sicurezza di casa e famiglia sono una priorità per tutti noi, dunque non lesineremo sul budget.

In salotto collocheremo una telecamera dotata di allarme intrusione, supportata da connettività WiFi, audio bidirezionale e magari anche visione notturna e sensore di movimento.

In cucina ci limiteremo ad un sensore magnetico per la porta, sensore che adotteremo anche per le camere da letto.

Nei bagni, oltre al sensore porta/finestra, posizioneremo anche un sensore per allagamento, capace di rilevare perdite di acqua e grado di umidità dell’ambiente. Trattandosi di un luogo di passaggio e avendo già dotato tutte le stanze della casa di sensori e rilevatori vari, trascureremo il corridoio.

Ricapitoliamo e facciamo una stima dei costi per un impianto di sicurezza intelligente:

  • salone → telecamera con allarme intrusione (80€)
  • cucina → sensore porta (30€)
  • 2 camere da letto → sensore porta/finestra (2 x 30€)
  • 2 bagni → sensore porta/finestra + sensore allagamento (2 x 30€ + 2 x 30€)

Costo totale stimato: 290€.

Quello illustrato è un sistema di sicurezza base, a seconda delle esigenze e della conformazione della casa potremo inserire un altro sensore porta/finestra in salotto oppure un rilevatore di fumo in cucina.

5. Riscaldamento e climatizzazione estiva

termostato connesso bticino smarther
Si può scaldare/raffreddare casa in maniera intelligente?

Assolutamente sì. A dirla tutta, si tratta di un ambito in cui i sistemi domotici danno il meglio di sé per ciò che concerne il contenimento dei costi in bolletta e, di conseguenza, il risparmio energetico.

Per quanto riguarda il riscaldamento, ci doteremo di un termostato smart dotato di connettività WiFi, possibilmente che non necessiti di particolari conoscenze per quanto riguarda l’installazione. Sostituire l’impianto di climatizzazione con un sistema smart potrebbe, al contrario, esser più costoso. Se stimiamo di porre un climatizzatore in ogni stanza della casa, esclusi bagni e corridoio, avremo bisogno di un controller smart per ciascuno di loro.
Facciamo una stima dei costi:

  • salone, cucina, 2 camere da letto, 2 bagni, corridoio → termostato smart (180€)
  • salone, cucina, 2 camere da letto → controller per climatizzatore (4 x 100€)

Costo complessivo: 580€.

Si tratta di una spesa parecchio onerosa, è vero, ma tutto dipende dal tipo di climatizzatori di cui doterete da vostra casa. Potreste, ad esempio, disporre di un open space cucina e salotto e dunque necessitare di un unico climatizzatore, oppure, come per gli Amazon Echo, diluire l’acquisto in più tappe.

6. TV e controllo vocale

dongle amazon fire tick tv
Forse non rientra appieno nei sistemi domotici, ma disporre di una moderna smart TV è senz’altro indizio di attenzione per la tecnologia e la comodità di utilizzo. Non tratteremo l’acquisto di un apparecchio apposito, ma ci limiteremo a considerare un device capace di rendere smart anche le vecchie TV. Parliamo infatti di un Amazon Fire Stick TV di ultima generazione.
Costo medio: 60€.

7. Tiriamo le somme

È infine giunto il fatico momento. Riepiloghiamo e tiriamo le somme delle spese tipo che si possono sostenere per un sistema completo domotico.

  • Amazon Echo hub → 310€
  • Illuminazione smart → 210€
  • Smart plug → 180€
  • Sicurezza → 290€
  • Riscaldamento e climatizzazione → 580€
  • Smart TV → 60€

La spesa totale si aggira sui 1630€. Cifra non da poco ma in linea con le stime generali per la messa in opera di un buon sistema smart home con Alexa integrato.

Va da sé che i costi possono essere superiori o inferiori in base a diversi fattori: la grandezza effettiva della casa (metratura e numero di stanze), la disposizione degli ambienti, numero differente di device. Ricordiamo infatti che abbiamo preso in esame un’abitazione standard, di media grandezza, e un numero base di dispositivi, nulla vi vieta quindi di apportare sostanziali modifiche al sistema di sicurezza (più o meno telecamere) o di eliminare del tutto alcuni device opzionali, come i controller per i climatizzatori.

8. Conclusioni: perché Alexa e quali le alternative?

L’assistente vocale di Amazon si è più volte dimostrato all’altezza delle aspettative dei più sfegatati fan della domotica. Integrata in numerosissimi dispositivi delle marche più disparate, Alexa è, neanche a dirlo, il più utilizzato nei sistemi domotici ma, ricordiamo, non è la sola. Esistono infatti delle alternative, con pregi e difetti di sorta, da utilizzare nella propria Smart Home. Parliamo ad esempio di Google Home e del suo assistente vocale, le cui capacità sono pari a quelle di Alexa, ma la cui compatibilità con altri device, come gli smart speaker, è molto ridotta (abbiamo solo 2 modelli ufficiali in commercio) .

Oppure di Apple Homekit, l’assistente vocale di casa Apple, dotato di un impianto più sicuro dei suoi concorrenti ma anche di dispositivi ben più costosi, senza contare le limitazioni date dall’assenza di appositi smart speaker (HomePod non è al momento commercializzato in Italia).

Valutando pro e contro, ci sentiremo di dire che Alexa potrebbe essere la soluzione ai vostri problemi e un ottimo alleato per la costruzione di una Smart Home degna di tale nome.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *