Samsung JetBot 90 AI+: l’aspirapolvere più intelligente di sempre?

Il Samsung JetBot 90 AI+ è pronto a rivoluzionare il settore degli elettrodomestici smart, grazie ai suoi elementi innovativi ed alla sua elevata AI (Artificial Intelligence).

Presentato per la prima volta al pubblico al CES 2021, si tratta di un robot aspirapolvere assolutamente avanzato, in grado di riconoscere gli oggetti ed evitarli.

Questo prodotto nasce da una collaborazione con Intel, colosso statunitense leader nel campo dei processori e delle componenti hardware per PC.

Il risultato di questa joint-venture è rappresentato da un prodotto altamente tecnologico, senza dubbio il robot aspirapolvere più intelligente di tutti!

Se ti interessano ulteriori info sui robot aspirapolvere ed altri accessori per la domotica, ti consigliamo di leggere anche: “iRobot Roomba i3+: più potente e intelligente che mai!”.

Di seguito vi indicheremo le caratteristiche tecniche del nuovissimo Samsung JetBot 90 AI+.

Samsung JetBot 90 AI+: caratteristiche tecniche

Il robot aspirapolvere Samsung JetBot 90 AI+ non è stato ancora immesso sul mercato, ma dovrebbe arrivare entro la prima metà del 2021.

Dotato ovviamente di Clean Station, ovvero postazione di ricarica, l’aspirapolvere è in grado di tornare automaticamente alla sua postazione e mettersi “da solo” in carica.

In questo caso la Clean Station non svolgerà solo la funzione di stazione di ricarica, bensì il robot provvederà (sempre da solo) a svuotare la sporcizia raccolta proprio nel sacchetto interno della Clean Station. Lo stesso sacchetto andrà poi sostituito dopo 2-3 mesi di utilizzo.

La potenza del robot è pari a 30 W.

Una delle novità più interessanti riguarda la videocamera integrata, novità assoluta per un robot-aspirapolvere, utile anche per videosorveglianza a distanza.

Il robot infatti è in grado di inviare le immagini in tempo reale direttamente al vostro smartphone, tramite l’app Smart Things (progettata da Samsung).

Non finisce qui perché il Samsung JetBot 90 AI+ è dotato di sensori Lidar e sensore di riconoscimento 3D degli oggetti.

Praticamente riesce a mappare l’ambiente circostante, riconosce oggetti e ostacoli e riesce ad evitarli. Le sue capacità “intellettive” continuano, questo robot saprà anche riconoscere le sostanze presenti sul pavimento.

E decidere in completa autonomia quale aspirare e quale no. Riesce inoltre ad etichettare le sostanze ritenute pericolose o che possano causare un eventuale contaminazione.

Insomma non ci resta che attendere ancora qualche mese per poterlo vederlo sugli scaffali dei negozi. Intanto rimaniamo in attesa della release- date ufficiale.

Vi terremo aggiornati!

Foto di news.samsung.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *