MST: cos’è e a cosa serve?

Se avete acquistato un dispositivo mobile Samsung e uno dei motivi per l’acquisto è quello di effettuare pagamenti con lo smartphone, vi sarete probabilmente imbattuti nell’acronimo MST per la descrizione dei pagamenti della compagnia coreana, insieme alla più famosa tecnologia NFC.

In questo articolo spiegheremo di che cosa si tratta, quali sono le differenze con l’NFC e perché, all’inizio del 2019, la possiamo trovare unicamente su smartphone Samsung.

Cosa significa MST?

MST è l’acronimo di Magnetic Secure Transmission, un protocollo sicuro di trasmissione dei dati da un dispositivo ad un altro. Si tratta di un sistema che richiede un contatto diretto tra i due dispositivi, o comunque un contatto distante pochissimi centimetri (1-2 al massimo) perché le informazioni vengono inviate sotto forma di impulsi elettromagnetici che il terminale di arrivo deve essere in grado di recepire.

Si tratta di una tecnologia sviluppata inizialmente da un’azienda di nome LoopPay, che è stata acquisita da Samsung, azienda che al momento detiene il brevetto di questa tecnologia, cosa che spiega perché al momento è disponibile solamente su questi dispositivi e si può utilizzare tramite il servizio proprietario Samsung Pay.

Quali sono le differenze tra NFC ed MST?

Per come è descritto, MST sembrerebbe essere un’alternativa ad NFC, e a tutti gli effetti è così. I dispositivi che integrano NFC integrano anche MST, per cui è lo smartphone che, di volta in volta, sceglie quale tecnologia utilizzare per i pagamenti sicuri. Ma allora, dove sta la differenza?

La differenza si trova nel fatto che MST è in grado di comunicare con POS datati, non compatibili con NFC. NFC è infatti una tecnologia di lettura delle carte contactless piuttosto recente, quindi non presente su POS abbastanza vecchi; sui POS vecchi dobbiamo necessariamente inserire una carta, che letta magneticamente permetterà il pagamento. Un vecchio lettore può leggere le carte, ma non NFC, quindi non è possibile utilizzarlo su smartphone che richiedono MST.

MST sarà quindi una tecnologia sempre meno importante man mano che i POS delle attività commerciali verranno aggiornati e resi compatibili con NFC; tuttavia, se siete soliti frequentare negozi che hanno apparecchi di lettura delle carte piuttosto datati (di solito le piccole attività commerciali) è utile avere questa tecnologia su smartphone, per poter pagare con lo smartphone anche dove i pagamenti NFC non sono accettati, ed essere quindi sempre meno dipendenti dai contanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *