Migliori smartphone economici (100-200€)

Scegliere uno smartphone Android di fascia economica è molto più difficile in quanto al di sotto della soglia di prezzo dei 150-200 bisogna avere entrambi gli occhi aperti, essere disposti a tollerare prestazioni non soddisfacenti nell’uso quotidiano e a richiudere entrambi gli occhi quando non riceverete aggiornamenti di sistema con una certa frequenza o quando dopo qualche mese le prestazioni cominceranno a calare drasticamente:quali allora i miglior smartphone economici da acquistare?

Qui di seguito troverai la top 10 dei migliori smartphone da comprare aggiornata a dicembre 2018, corredata, per ogni telefonino, da una breve descrizione e le migliori offerte di oggi; alla fine di questa panoramica troverai anche alcuni consigli utili per acquistare il cellulare low cost giusto per te.

Migliori smartphones economici di dicembre:

1. Xiaomi Mi A1

xiaomi mi a1Non è un modello recentissimo, non ha un design particolarmente originale o riuscito ma è uno smartphone aderente al programma Android One e quindi oltre ad una discreta dotazione hardware (il processore Qualcomm Snaodragon 625 è una garanzia) può contare anche su aggiornamenti di sicurezza rilasciati su base mensile per almeno un altro anno e sull’update ad Android 9.0 pie che è ormai dietro l’angolo. Prezzo: circa 140/150 euro per la versione con 32 GB di memoria interna.

2. Xiaomi Redmi 5

xiaomi redmi 5Rispetto al MI A1 abbiamo un design molto più “fresco” e gradevole ma la dotazione hardware è inferiore e non abbiamo Android One a bordo. Si trova spesso a meno di 130 euro online e quindi può essere giustamente preso in considerazione.

3. Xiaomi Redmi S2

xiaomi redmi s2
Tecnicamente questo sarebbe uno smartphone di fascia un po’ superiore, ma ultimamente si trova a circa 120/130 euro online e quindi grazie alla presenza del processore Qualcomm Snapdragon 625 e ad un display da 6 pollici si presta un po’ ad ogni tipo di utilizzo.

4. Nokia 5 (2017)

smartphone nokia 5
Comincia ad essere difficile trovarlo online perché HMD Global ha rilasciato molti altri smartphone di fascia medio-bassa, ma il modello Nokia 5 lanciato lo scorso anno è un ottimo smartphone di fascia bassa e si trova a circa 100 euro (probabilmente lo troverete con brand TIM). La potenza a bordo non è tantissima ma il software è molto leggero visto che è Android stock e a breve arriverà anche Android 9.0 Pie.

5. Huawei Y7 2018

offerte smartphone huawei Y7 2018
In questo caso siamo un po’ al limite del budget dei 150 euro ma ci sono spesso promozioni interessanti su questo smartphone di fascia bassa realizzato da Huawei. Un bel design, specifiche tecniche discrete e un rapporto qualità/prezzo discreto. Non paragonabile ai tre smartphone posizionati sul podio di questa top 10 ma potrebbe essere un prodotto interessante per chi ama comprare gli smartphone nei negozi fisici.

6. Xiaomi Redmi 6

xiaomi redmi 6
Inspiegabilmente la linea Redmi 6 di Xiaomi ha riportato in auge i processori Mediatek sulla line-up di fascia bassa dell’azienda. Questo fondamentalmente è un passo indietro rispetto al Redmi 5 ma comunque rimane uno smartphone sufficientemente potente e discreto per la sua fascia di prezzo. Grazie ad una svalutazione di circa 20/30 euro potreste trovarlo in offerta a meno di 120 euro

7. Honor 7S

honor 7s
Come nel caso di Huawei Y2017 siamo di fronte ad uno smartphone valido ed economico ma da questa sesta posizione in avanti cominceremo ad accusare un grave calo di prestazioni e quindi ci troviamo di fronte a smartphone da acquistare solo in presenza di promozioni particolari e con una spesa che si aggira sui 100 euro e non di più.

8. Samsung Galaxy J6 (2018)

Samsung galaxy j6+
In questa top 10 non poteva mancare poi uno smartphone Samsung. Fondamentalmente questo è dovuto al fatto che una certa fascia di utenti si trova bene con l’ecosistema Samsung, non ha particolari esigenze di prestazioni e predilige i display AMOLED dell’azienda. Anche in presenza di smartphone di fascia bassa come nel caso di Galaxy J6 2018 un display AMOLED fa comunque un bell’effetto rispetto ai pannelli LCD che circolano in questa fascia di prezzo.

Tuttavia, il Galaxy J6 (2018) è una sorta di ripiego dato che con circa 100 euro in più potreste acquistare smartphone Samsung con prestazioni e specifiche tecniche di gran lunga superiori.

9. Motorola Moto E5

motorola moto e5
Se le interfacce utente di Xiaomi, di Samsung e di Xiaomi non dovessero piacervi, e il budget richiesto da Xiaomi Mi A1 non fosse alla vostra portata, potreste ripiegare su Motorola Moto E5, uno smartphone che si trova online a circa 100 euro ed offre delle caratteristiche dignitose. Certo, siamo un po’ lontani dalle prestazioni degli smartphone che occupano i primi posti della classifica, quindi questo è uno smartphone consigliato solo a chi vuole spendere circa 100 euro ed avere un’interfaccia utente Android stock.

10. Nokia 2.1 (Android Go)

nokia 2.1
Infine il capitolo Android Go. Questo programma nasce per i paesi emergenti ma è ormai disponibile su diversi smartphone venduti ufficialmente in Italia. Tutti i dispositivi Android Go hanno a bordo 1 GB di RAM e 8 GB di storage e quindi necessitano di applicazioni più leggere e meno funzionali. Ovviamente sono smartphone pensate per chi praticamente usa lo smartphone solo per telefonare, inviare qualche messaggio su WhatsApp e poco altro. La scelta di Nokia 2.1 è dettata dalla presenza a bordo di un processore decisamente più performante del Mediatek MT6739 che circola sul 70% degli smartphone Android Go. Tuttavia, il prezzo medio si aggira intorno ai 100 euro e tra Nokia 2.1 e Xiaomi Mi A1 c’è un abisso a livello di prestazioni nonostante la differenza di prezzo si aggira sui 40/50 euro.

Consigli finali: quale telefonino Android comprare?

In generale gli smartphone di questa top 10 consigliabili un po’ a tutti sono i primi due: Xiaomi Mi A1 per chi ama Android stock e gli aggiornamenti in tempi rapidi e Xiaomi Redmi 5 per chi vuole uno smartphone compatto, dalle linee più moderne e con delle prestazioni davvero valide nonostante un budget di prezzo davvero molto basso. Ma ovviamente tenete presente che già spostando il budget a circa 200 euro si fa un salto di qualità notevole e quindi è da valutare se valga la pena spendere un po’ di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *