Connessione NFC: come funziona e a cosa serve?

Se avete acquistato uno smartphone negli ultimi due o tre anni, ma anche una fotocamera o una carta di credito, avrete sicuramente letto la sigla NFC, o Near Field Communication. Si tratta di una tecnologia di comunicazione wireless che rispetto alle più famose come Wi-Fi o Bluetooth è caratterizzata da una distanza di comunicazione molto bassa. La sua portata sarebbe di 10 cm, ma visto che viene utilizzato prevalentemente per ragioni di sicurezza non va mai oltre i 4 cm.

NFC near field communication technology

NFC è uno standard bidirezionale, e consente ad entrambi i dispositivi che lo utilizzano di scambiare informazioni; sta alla base di servizi come Apple Pay e Samsung Pay, che sfruttano proprio questa tecnologia, presente negli smartphone, per rendere i loro pagamenti sicuri.

Dove si trova NFC?

NFC è un componente hardware, che si trova fisicamente all’interno dei dispositivi; non è possibile, quindi, inserirlo in un telefono come fosse un’app; o c’è, o non c’è. Trattandosi di un componente poco costoso è presente anche nei telefoni di bassa gamma, così come nelle fotocamere e nelle carte di credito.

Per sapere se uno smartphone ha il componente necessario è sufficiente entrare nelle impostazioni del telefono che permettono di attivarlo o di disattivarlo rapidamente.

Per le carte di credito, queste sono caratterizzate dalla scritta contactless (non c’è bisogno di contatto fisico per leggerle, proprio perché hanno l’NFC), mentre per le fotocamere si possono controllare le caratteristiche tecniche.

Quali sono le applicazioni di NFC?

Le applicazioni di NFC sono diverse, anche se la più conosciuta tra queste è quella che riguarda i pagamenti. Vediamole:

  • Per i pagamenti, i lettori di POS che troviamo nei negozi possono utilizzare NFC per leggere un codice segreto relativo alla carta di credito. Il codice è conservato nella carta con NFC oppure nello smartphone, e serve a far capire, quando si paga, da quale conto corrente devono essere scalati i soldi. Il basso raggio di comunicazione permette rende i pagamenti sicuri: per leggere NFC bisogna essere a 4 cm dallo smartphone o dalla carta, quindi è impossibile rubare dati da distanza come potrebbe accadere con l’hacking di una rete Wi-Fi.
  • Trasferire dati: di solito è una funzione tipica delle fotocamere, o degli smartphone che trasferiscono i dati tra loro; se i due dispositivi sono sufficientemente vicini possono trasferire i dati tra loro (attraverso specifiche applicazioni) e si possono spostare foto o file senza usare tecnologie esterne, né internet.
  • Leggere informazioni: i tag NFC sono dispositivi che, avvicinandosi con un altro device NFC, permettono la lettura di alcuni dati. Possono essere, per esempio, usati per delle informazioni turistiche, semplicemente avvicinando lo smartphone; tuttavia non si tratta di un utilizzo molto frequente.
  • Ascoltare musica senza fili: poco utilizzato, perché è molto più frequente il Bluetooth; tuttavia è possibile appaiare uno smartphone agli altoparlanti senza alcuna impostazione, quindi per una lettura molto veloce.

Perché i pagamenti con NFC sono più sicuri rispetto a PayPal o simili?

Apple Pay, Google Pay o Samsung Pay utilizzano lo standard NFC collegato ad una carta di credito, e non danno la possibilità di collegare un conto PayPal, Amazon o simili per i pagamenti. Perché?

I conti online richiedono, per pagare, necessariamente l’uso di internet, e questo rende dipendenti da questa tecnologia (non si potrebbe pagare se internet non prende) e renderebbero i pagamenti meno sicuri (tramite una Wi-Fi si potrebbe vedere ciò che stiamo digitando su smartphone, come la password).

Il sistema NFC è molto più sicuro, inviolabile a meno che si rubi lo smartphone stesso, e cripta in un componente esterno alla memoria del telefono, appunto il chip NFC, i dati della nostra carta di credito, rendendoli così irraggiungibili anche da eventuali minacce informatiche che dovessero attaccare il nostro smartphone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *