Come fare acquisti online in sicurezza? Ecco i nostri consigli

L’acquisto online rappresenta l’alternativa più comoda per evitare giornate estenuanti nei centri commerciali e lunghe file alla cassa, nonchè occasione di risparmio economico, a volte anche consistente: ma come evitare di cadere in truffe e raggiri?

Ecco alcuni consigli pratici per evitare di trasformare un’attività ludica e rilassante come quella dello shopping online in un dramma esistenziale.

Shopping e acquisti online

1. Controllate l’affidabilità dell’e-commerce

Oggi è possibile acquistare e fari affari non solo su siti sicuri come Amazon, Zalando, … ecc ma nche su piccoli store. Purtroppo però a volte dietro negozi online da nomi sconosciuti può arrivare la truffa.

Come prima cosa scaricate la versione più aggiornata del vostro browser. Questo vi serve per evitare un tipo di frode noto come “pharming“. In pratica, una volta digitato un sito web nella barra degli indirizzi si è automaticamente reindirizzati su di un altro sito, uguale a quello precedente ma fasullo.

L’aggiornamento del browser vi consente di tenere a bada tentativi del genere, in quanto essi hanno un filtro che riconosce questo tipo di frode. Controllate sempre l’indirizzo del sito prima di inviare i vostri dettagli. Se sembra strano o non è l’indirizzo che ci si aspetta che sia, non inserite alcuna informazione personale.

1.1 Occhio al lucchetto e alla barra di navigazione

Assicuratevi già da subito, ma almeno prima di inserire i vostri dati, che il sito web vi abbia indirizzato ad una pagina protetta, indicata da un lucchetto posto all’inizio della barra degli indirizzi e dall’URL “https”.

Da notare che sui cellulari il lucchetto non compare, ma al suo posto la barra degli indirizzi diventa di colore verde anziché bianca come è di solito. Il significato è esattamente lo stesso del lucchetto sulla barra degli indirizzi del browser per computer.

1.2 Da chi stiamo facendo acquisti online?

Assicurarsi della protezione è il primo passo: il secondo è capire se il venditore esiste davvero.

Quindi è importante valutare tutte queste voci:

  • La sede operativa del venditore e da quale stato viene spedita la merce: è importante magari per evitare blocchi di merce lla dogana per mancanza di pagamenti di tasse o dazi;
  • I contatti dell’operatore: email, numero di telefono … ecc. Servono non solo per capire se dietro il web c’è realmente qualcuno, ma anche per capire se in caso di necessità (ad esempio prodotto difettoso) qualcuno ci può assistere nel reso.
  • Il metodo di pagamento: più metodi di pagamento ci sono meglio è. Il pagamento in contrassegno potrebbe sembrare un buon metodo, ma se ricevi il pacco e poi scopri che non va bene l’unico interlocutore sarà l’azienda, … se esiste. Pagare con PayPal già ti garantisce perchè PayPal ti tutela contro le controversie;
  • Controlla tasse e spese di spedizione se acquisti da siti stranieri

    Usare internet è avere il mondo a portata di mano, e nulla ci impedisce di acquistare prodotti da un sito brasiliano piuttosto che da un sito sudcoreano. Ciò che dobbiamo però ricordare è che il prezzo che troviamo su quei siti è il prezzo a cui l’articolo è venduto nel paese: se lo acquistiamo noi dovremo pagare tasse, spese di spedizione ulteriori e dazi doganali.

  • Che per un acquisto di 20 euro potrebbero tranquillamente, tutte insieme, ammontare a 100 euro: e pensare che avevamo scelto quel sito perché si risparmiavano 5 euro rispetto allo store italiano!

  • Politica di reso: capire i costi e come inviare un prodotto non conforme all’ordine.

1.3 Leggere sempre commenti e feedback degli altri

Una regola che pochi utilizzano, ma che il metodo della psicologia inversa ci spiega molto bene. Se noi fossimo truffati durante un acquisto online, che cosa faremmo? Cercheremmo di farlo sapere a più persone possibile, lamentandoci su siti e forum, o anche scrivendo a qualche quotidiano online.

Prima di acquistare da un negozio poco conosciuto, quindi, è importante cercare su Google le opinioni riguardo a quel negozio: spesso i pensieri di chi ci ha acquistato prima di noi possono essere molto indicativi della sicurezza che quel negozio offre.

1.4 Scaricare le app ufficiali dei negozi online

Avrete sicuramente notato che su App Store e Google Play, o Windows Marketplace (per i cellulari) ci sono le app ufficiali dei negozi più famosi come eBay o Amazon. Perché ci sono, quando questi negozi sono fruibili anche da browser?

Il motivo è che esistono dei siti cloni, di cui parlavamo al primo punto, che sono identici al negozio online su cui siamo ma il cui nome magari cambia di una lettera, e non ce ne accorgiamo. Sono siti truffa. Acquistando dall’app ufficiale e non dal browser, saremo sicuri che non possa succedere di acquistare da un sito truffa, perché l’unico sito raggiungibile dall’app è il vero negozio. Non ci sono alternative.

2. Tuteliamo la privacy in fase di shopping

Se il punto 1 è andato a buon fine, quindi fare acquisti online su quel sito non è pericoloso, il passo 2 consiste nel tutelare al meglio la nostra privacy, infatti, olti negozi online prima di ogni acquisto vi chiedono di inserire una password di registrazione, username, indirizzo di residenza, ecc.

Assicuratevi di utilizzare password diverse per tutti i siti di shopping online da voi frequentati. Non usate mai la stessa password per l’account email e per un negozio online. Infine usate solo password alfanumeriche perchè sono più difficili da decifrare.

Lo stesso dicasi per gli altri dati: fornite solo quelli essenziali. Se avete dei dubbi sulla mole di dati richiesti cercate di capire il perchè della richiesta.

Quando date il consenso sulla privacy distinguete da quelli obbligatori e quelli facoltativi: può capitare che in modo frettoloso si dia il consenso alla ricezione di una newsletter oppure autorizzazione della cessione dei nostri dati a terzi.

3. Pagare in modo sicuro

Il modo migliore per tutelarsi da qualsiasi tentativo di frode è utilizzare una carta prepagata anzichè la propria carta di credito, destinandola ai soli acquisti online. Con le carte prepagate è possibile sia acquistare direttamente da qualsiasi negozio online o magari associare ad essa un account Paypal.

Come regola, una regola di base ma sempre importante: il saldo della carta deve sempre essere tenuto sotto controllo.

È vero che qualcuno che intende rubarci i soldi ce li ruberà tutti, non solo una parte, ma potrebbe capitare che abbiamo lasciato la password del conto online salvata su un dispositivo e ad acquistare è nostra moglie/nostro figlio: non vorremmo saperlo? Controllare l’estratto conto periodicamente è sempre una buona regola.

Peraltro, se abbiamo un conto online (come PayPal) è opportuno crearlo con una mail che utilizziamo ogni giorno, così da essere avvertiti subito dei movimenti e agire il prima possibile se c’è qualcosa che non va. Crearlo con “la mail dello spam”, che non leggiamo mai, significa non sapere che cosa succede sul nostro conto, e se scopriamo due mesi dopo che mancano dei soldi, beh…

4. Evitare di acquistare su reti non sicure

Per chi fa shopping con lo smartphone, la tentazione di acquistare ovunque si trova è veramente tanta, così come è tanta la tentazione di sfruttare una delle Wi-Fi libere che comuni o addirittura privati mettono a disposizione per tutti.

Queste due cose non vanno d’accordo, perché una Wi-Fi libera è libera non solo perché si usa senza pagare, ma anche perché la connessione non è criptata. Insomma, teoricamente è possibile che qualcuno veda, come se vi leggesse nel pensiero, tutto ciò che fate con il vostri cellulari, tra cui anche le password che digitate per i vostri acquisti. Il rischio è concreto, perché chiunque, avendo la vostra password, potrà rubare tutti i vostri soldi nel giro di pochi secondi. Insomma, mai fare shopping o qualsiasi cosa abbia a che fare con i soldi quando siamo su una rete pubblica.

Quanto appena detto vale anche per i computer condivisi o non personali: esistono dei programmi che memorizzano tutti i tasti digitati. Tra questi c’è anche la nostra password! Mai inserirla su un computer non nostro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *