Come collegare Spotify ad Alexa o altri servizi via bluetooth

Con oltre 75 milioni di utenti, Spotify è tra i servizi di streaming musicale più usati al mondo. Può vantare una quantità eccezionale di brani, un’estrema facilità di gestione delle interfacce e un sistema di interattività innovativo che permette di esplorare le librerie degli amici o di creare una propria stazione radio. Fino a pochi anni fa, si trattava di un’applicazione limitata al solo utilizzo da pc o mobile ma, da quando Alexa e gli speaker bluetooth, come lo stesso Amazon Echo , sono entrati a far parte della nostra vita quotidianità, la sua fruizione si è notevolmente estesa.

Capiamo dunque come è possibile collegare Alexa con Spotify o, qualora ne fossi sprovvisto, ad altri servizi audio via bluetooth.

Alexa e Spotify

Spotify e Alexa sono sempre stati compatibili sin dall’esordio sul mercato del popolare assistente virtuale di casa Amazon.

Vista tuttavia la mancanza di una più immediata skill, numerosi utenti tendono ad incontrare non poche difficoltà nell’associare il proprio account Spotify ad Alexa. In realtà si tratta di un procedimento di facile attuazione ma, prima di iniziare, è bene accertarsi di disporre di un account Spotify Premium, ovvero di un account a pagamento. Diversamente, non sarà possibile far interagire l’app con Alexa.

Predisponiamo dunque il collegamento tra app e assistente vocale:

  1. apri l’applicazione Amazon Alexa
  2. entra nelle Impostazioni
  3. pigia su Musica e seleziona Spotify
  4. segui le semplici istruzioni per l’inserimento delle credenziali d’accesso al tuo account Spotify Premium

Da questo momento, la libreria dei brani presenti nel tuo profilo Spotify sarà disponibile in tutti i dispositivi Amazon Echo precedentemente connessi all’account Alexa, compresi il piccolo Echo Dot e il più recente Echo Spot.

Tuttavia, se ti dovessi stancare di specificare ogni volta che la musica che intendi ascoltare debba provenire da Spotify (es:Alexa, riproduci l’album X su Spotify), puoi fare in modo che l’applicazione diventi il servizio musicale predefinito del sistema (di default, questo è Amazon Music):

  1. apri l’app Amazon Alexa
  2. entra nelle Impostazioni
  3. seleziona Musica e clicca su Seleziona servizi musicali predefiniti, da qui, alla voce Libreria musicale predefinita, pigia su Spotify

In tal modo, potrai dunque richiedere ad Alexa la riproduzione di qualsiasi brano e l’efficiente assistente vocale provvederà a ricercarlo automaticamente nella tua libreria personale Spotify.

Alexa e i servizi audio via bluetooth

Spotify è probabilmente il più conosciuto ma nulla toglie che tu prediliga altri servizi audio per la riproduzione dei tuoi brani preferiti. Come avrai notato, l’app Alexa consente il collegamento immediato a poche applicazioni specifiche, come fare dunque?

Grazie al collegamento bluetooth, abilitato in tutti i dispositivi Amazon Echo, potrai ascoltare la musica in streaming da un qualunque servizio semplicemente associando un nuovo dispositivo al device Echo. Tutto ciò che dovrai fare è disconnettere i dispositivo bluetooth dal device e pronunciare le parole Connetti dispositivo bluetooth. Recati dunque nelle Impostazioni bluetooth del tuo smartphone, o tablet, e seleziona nell’elenco l’Amazon Echo corrispondente: Alexa ti informerà prontamente se il collegamento è andato a buon fine. Per disconnettere il dispositivo mobile, tutto ciò che dovrai fare è dire Disconnetti. Dopo il primo collegamento, il dispositivo mobile rimarrà associato all’Amazon Echo quindi, se lo vorrai ricollegare al device, dovrai solo pronunciare il comando Connetti.

Altro procedimento è quello che prevede l’intervento dall’app Amazon Alexa.

  1. seleziona la voce Dispositivi e clicca su Echo&Alexa
  2. seleziona il device di interesse
  3. dal menù Dispositivi bluetooth pigia su Associa un nuovo dispositivo

Il device mobile sarà dunque associato ad Alexa. Per fruire di un servizio di streaming musicale diverso da Spotify, tutto ciò che dovrai fare e collegare via bluetooth i due device (Alexa, connettiti al bluetooth) e il gioco è fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *