Come collegare il tablet alla tv?

Quella di come collegare il tablet alla tv è un’esigenza piuttosto diffusa, sia per esigenze professionali (si pensi alla volontà di trasmettere video e presentazioni su un monitor più grande, come quello della televisione) sia per esigenze personali e di intrattenimento.

come collegare il tablet al tv

Tuttavia, non tutti sono a conoscenza dei migliori modi per poter collegare il tablet alla tv, con la conseguenza che spesso si abbandona questa idea pensando che si tratti di un incarico troppo tecnico, e alla portata solo degli esperti di turno.

Ebbene, niente di più sbagliato: puoi collegare il tablet alla tv in maniera semplice e pratica, in pochissimi istanti e senza troppi requisiti. Vediamo insieme come fare!

Come collegare il tablet alla tv wireless

Iniziamo con il comprendere in che modo puoi collegare il tablet alla tv in modalità wireless, ovvero senza alcun cavo.

I benefici di questa modalità di collegamento sono piuttosto evidente: non ci sono fili e puoi riprodurre senza problemi la maggior parte dei formati, con un buono spettro di qualità. Di contro, è anche vero che puoi essere esposto a dei lag, ovvero a dei ritardi nella trasmissione che, a seconda del contenuto multimediale che vorrai riprodurre, potrebbero nuocere la bontà dei tuoi tentativi.

Ora, fortunatamente hai a disposizione una serie di pratiche alternative che non ti richiederanno delle configurazioni avanzate. Pensa a esempio a Chromecast, un piccolo dongle creato da Google, che potrai collegare alla porta HDMI del tuo televisore: con Google Cast sul tuo tablet, potrai dunque riprodurre sulla tv i contenuti che vorrai fino a una risoluzione Full HD o, se scegli il modello Ultra, anche 4K o HDR.

Una volta che hai acquistato Chromecast, inserisci la chiavetta in una delle porte HDMI el televisore, collega il device a una rete wireless (puoi aiutarti con un’app per Android o iOS) e il gioco è fatto.

Una buona alternativa è Miracast, che sfrutta la tecnologia wi-fi direct e, dunque, non richiede una rete wireless di appoggio (in altri termini, tablet e TV riusciranno a comunicare direttamente tra di loro, senza “intermediari”). La risoluzione massima consentita è di 1080p, con una buona fluidità di immagini.

Se invece vuoi esser fedele ad Apple, sappi che la società di Cupertino ha sviluppato AirPlay, tecnologia domestica che consente di riprodurre su schermo Apple TV quel che vedi sul tablet iOS con risoluzione fino alla Full HD. Il sistema necessita comunque di una rete wi-fi d’appoggio, che verrà utilizzata per permettere a tutti i dispositivi di dialogare tra di essi.

Come collegare il tablet alla tv via cavo

Se invece di usare la modalità wireless preferisci collegare il tablet alla tv via cavo, puoi usare diversi cavi che trovi in commercio a buon prezzo, e che ti permetteranno di connettere il tuo dispositivo alla porta HDMI della tv.

Se ad esempio hai un iPad, dovresti acquistare un buon adattatore da Lightning ad AV digitale Apple, in maniera tale che l’uscita Lightning del tablet di Apple possa essere trasformata in una comune uscita HDMI. Se però non hai un iPad recente, è probabile che tu ti debba accontentare di un adattatore AV digitale Apple a 30 pin, come era in uso qualche generazione fa.

Se invece hai un tablet Samsung, puoi acquistare un adattatore HDTV Samsung che, come sopra, ti permetterà di trasformare la porta del tablet in un’uscita HDMI. In alternativa puoi anche acquistare un cavo MHL che va invece inserito nella porta di caricamento del tablet. Ancora, se hai un tablet Microsoft Surface, puoi acquistare un cavo da MiniDisplay Port ad HDMI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *