Come collegare un computer ad un televisore?

In questo articolo cercheremo di capire come collegare un computer ad un televisore, per riprodurre sullo schermo della TV i contenuti che vengono mostrati sul computer.

E’ una soluzione utilizzabile sia per vedere film e contenuti in streaming su uno schermo più grande, sia per giocare ai videogiochi senza avere una console dedicata. Può anche essere utile per usare la TV come monitor del computer (per esempio se lo schermo si rompe).

come collegare un computer alla TV

Come connettere il PC alla TV

Per effetture la connessione, è praticamente obbligatorio utilizzare un cavo, anche se in realtà esistono alcune soluzioni, più complesse, che permettono di collegare PC e Mac in wireless (che richiedono programmi specifici sul computer e particolari adattatori per il televisore, di cui non ci occupiamo).

Il modo più semplice per collegare il computer al televisore è quello di utilizzare un cavo adattatore. La scelta del cavo è fondamentale, perché se sbagliamo il collegamento è impossibile; questo cavo infatti funge anche da adattatore tra i due dispositivi diversi, e la sua scelta dipende da:

  • La porta di uscita che troviamo sul PC;
  • La porta d’ingresso che troviamo sul televisore.

Le porte non sono tantissime, e le vediamo in seguito; per la scelta del cavo sarà necessario prenderne uno che abbia le due porte di cui abbiamo bisogno.

  • Il cavo S-Video: rotondo e con una serie di contatti in mezzo, si trova sia su vecchi televisori che sui computer più datati, come segnale di uscita per lo schermo.
  • Presa SCART: non si trova sui computer, ma si trova sui televisori più vecchi e consente di trasmettere il segnale;
  • Connettore VGA: più piccolo della SCART ma notato di tanti pin, generalmente ha due viti perché la presa si possa avvitare evitando che si stacchi. Si trova sui computer, ed è frequentissimo sui computer portatili.
  • Porta HDMI: si trova sia sui computer fissi più recenti, sia sui portatili più recenti, sia nei televisori. Se avete due dispositivi non troppo datati avrete bisogno di un cavo con due entrate HDMI, di cui parleremo di seguito.
  • Porta USB-C: si trova sui computer più recenti (Mac) ma generalmente non sui televisori;
  • Mini DisplayPort: si trova esclusivamente sui Mac di alcuni anni fa.

Per questo, se il mio televisore ha un ingresso HDMI e il mio portatile ha un ingresso VGA, avrò necessità di un cavo HDMI-VGA.

Per semplificare le cose, le uscite più frequenti sui diversi dispositivi sono:

  • Televisore: S-Video, SCART, HDMI;
  • Computer fisso: S-Video, VGA, HDMI;
  • Laptop: VGA, HDMI;
  • Computer Mac (fissi e portatili): HDMI, USB-C, Mini DisplayPort.

Come effettuare il collegamento

Paradossalmente, la scelta del cavo è la parte più complessa di tutto il procedimento. Infatti il collegamento è relativamente semplice, una volta collegato il cavo ad entrambi i dispositivi:

  • Per il televisore, è sufficiente entrare nel canale AV/HDMI che fa riferimento alla porta alla quale abbiamo collegato il cavo;
  • Sul computer, invece, è necessario utilizzare le proprietà dello schermo (clic con il tasto destro sul desktop) per attivare il secondo schermo, e vedere così l’immagine direttamente sul televisore. Questo processo non è necessario se il televisore è il primo schermo (computer fissi senza monitor) perché in questo caso è sufficiente collegare per vedere già l’immagine sul televisore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *